Esposizioni - sfoglia
ASTA ARTE CONTEMPORANEA

           
ASTA ARTE CONTEMPORANEA
sfoglia le immagini
ASTA ARTE CONTEMPORANEA
RIPARTIRE DALLA MUSICA PER SUPERARE IL TERREMOTO

a cura di LA NUOVA PESA - Centro per l'arte contemporanea
Roma (I) 2012

Il terremoto che ha colpito duramente la Bassa modenese provocando morti, feriti, disagi e distruzioni di case, scuole, edifici pubblici, chiese e aziende, ha messo a dura prova una popolazione abituata da sempre a costruire e a guardare avanti.
La necessità di far fronte alle molteplici situazioni di emergenza e il bisogno di immaginare il futuro richiede il contributo di tutti, soprattutto delle strutture che da anni contribuiscono a importanti attività educative e culturali.
Tra queste, una delle più significative e radicate nei comuni della Bassa modenese è la Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli, che ha formato professori d'orchestra, che in passato e attualmente prestano la loro opera nelle più grandi orchestre italiane come il Teatro Comunale di Bologna, l' Arena di Verona, l' Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l'ATER Emilia-Romagna, l' Opera di Roma e altre.

La Fondazione da anni organizza attività musicale per bambini, ragazzi, giovani e adulti proponendo corsi per oltre 800 allievi, progetti didattici per circa 4 mila 500 bambini, attività corali.
Di grande rilievo è l'attività progettuale rivolta agli allievi disabili in collaborazione con il Servizio di Neuropsichiatria infantile dell'Azienda sanitaria.
La Fondazione vanta inoltre diversi gruppi musicali, dalle bande giovanili, alle orchestre di chitarra e di archi, alla classe di musica d'insieme che coinvolge ragazzi con diversi gradi di disabilità, ai cori , ai gruppi rock.
Intrattiene scambi internazionali con formazioni musicali giovanili di Francia, Spagna, Stati Uniti, Germania, Finlandia, Repubblica Ceca, Ungheria, Austria, Slovenia e Portogallo.
Si tratta dunque di un patrimonio importante per l'intero territorio della Bassa modenese, un patrimonio che tuttavia rischia di doversi notevolmente ridimensionare a causa del terremoto proprio nel momento in cui la ricostruzione non solo materiale della Bassa modenese ha bisogno di speranza e di musica.

L'iniziativa promossa da Simona Marchini, da lungo tempo impegnata sul fronte dell'accesso alla musica presso le fasce più giovani e disagiate, di un'Asta di Arte Contemporanea vuole essere un contributo da parte del mondo dell'arte a sostegno di un'idea e di un progetto di ricostruzione.

I fondi raccolti saranno destinati a borse di studio ciascuna del valore di 680,00 Euro che saranno sufficienti al mantenimento allo studio di quei ragazzi i cui genitori, proprio a causa del terremoto hanno perso il lavoro. Le borse di studio costituiranno dunque il fondamento per il proseguimento degli studi musicali.

Opere di:
Giovanni Albanese Ennio Alfani Adriana Amodei Andrea Aquilanti Bizhan Bassiri Enrico Bentivoglio Marcello Brizzi Lucilla Catania Norberto Cenci Giacinto Cerone Verena D'Alessandro Michele De Luca Alessandra Di Francesco Stefano Di Stasio Maril¨ Eustachio Andrea Fogli Sandro Fogli Stefano Fontebasso De Martino Pietro Fortuna Vincenzo Franza Paola Gandolfi Felice Levini Giancarlo Limoni Marco Lodola Antonio Lombardi Adele Lotito Flavio Micheli Diego Mirabella Giordano Morganti Claudio Palmieri Laura Palmieri Luca Piffero Piero Pompili Mario Ricci Andrea Santarlasci Silvia Stucky Alberto Timossi Isabella Tirelli Anna Maria Tulli Piero Varroni Gaetano Zampogna

Si ringrazia
Luciano Carnaroli, battitore dell'Asta, per il disinteresse e la generosità

Catalogo